Un modo in piu’ per controllare il Quality Score

By | 30 luglio 2010

Dopo qualche giorno di assenza dovuta a problemi per l’ultimo aggiornamento di WordPress, finalmente si riprende a scrivere qualcosa. Stavo già andando in crisi d’astinenza da blog! :)

Battute a parte, in questo post vorrei mettere in relazione il Quality Score con le opzioni Broad, Phrase e Exact Match relative alle parole chiave (estesa, frase ed esatta).

Da test effettuati su alcune campagne gestite in questo periodo, vi sono casi in cui il Quality Score può essere sensibilmente migliorato passando già da Broad a Phrase Match.

Ma perche’?

Se ad una frase chiave associamo l’opzione Broad Match Google puo’ associare ad essa una moltitudine di termini anche molto differenti tra loro. Quindi, si ha un minor controllo sul proprio gruppo di annunci riducendo il legame stretto che deve esservi tra il gruppo di annunci e la pagina di destinazione scelta per ciascun annuncio.

Invece, passando da Broad a Phrase o Exact Match riassumiamo il controllo ed e’ piu’ stretto il legame tra il gruppo di annunci (keywords) e le pagine di destinazione.

Come possiamo intuire, il tipo di corrispondenza ha un peso molto relativo. Se non partiamo da una corretta ed efficace lista di keywords questo tipo di interventi ha scarsa efficacia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *