Come migliorare la Link Popularity di siti Internet aziendali

By | 27 luglio 2012

Migliora la link popularity con i blog

Blogger vs WordPress per la link popularity di siti aziendaliHo già realizzato con alcune indicazioni di base sulla link popularity di siti aziendali. Questo post, però, sarà dedicato all’uso dei blog per acquisire maggiore visibilità e link.
Chiaramente molti potranno preferire domini comprati ad hoc da dedicare esclusivamente alla realizzazione di blog. Qualora il budget o altre ragioni non lo permettessero si può optare per le soluzioni free garantite da Blogger e/o WordPress. A tal proposito è importante ricordare che il primo riporterà un Top Level Domain .it ed il secondo un .com

Questo fattore è importante a scopo seo soprattutto se si stanno posizionando parole chiave in una lingua diversa dall’italiano. Pertanto, ritengo sia preferibile Blogger nel caso dell’italiano, altrimenti si può optare per WordPress.  La sezione delle impostazioni dei blog di Google è sempre più sviluppata. Consiglio di analizzarla a fondo in modo tale da verificare, ad esempio, se comprare un dominio da un partner di Google o altro.

La realizzazione dei blog post

Molti siti aziendali potranno presentare un inconveniente in fatto di realizzazione di contenuti. Infatti, molti di essi rappresentano aziende di nicchia che non sempre forniscono contenuti ed informazioni da poter rielaborare per la fase di link popularity.

Per esperienza ho verificato che la realizzazione di un blog per ciascun progetto può essere egregiamente sostituita dalla realizzazione di blog dedicati a temi di più vasta portata in cui pubblicare post su argomenti più specifici. Ad esempio, in un blog dedicato all’ambiente potremmo pubblicare dei post dedicati a tutto quello che attiene le energie alternative, altri sul trattamento di rifiuti speciali ecc.

Questa soluzione consente di ritrovarsi tra le mani dei siti con un trust crescente ed un grado di visibilità crescente (a vantaggio dei siti linkati).  La programmazione nella pubblicazione dei singoli post consente di gestire il tutto al meglio nel medio e lungo termine senza avere picchi nei link verso i siti di nostro interesse o altro ancora.

Strategia Seo integrata con “Seo Blogging”

Sarebbe errato pensare di risolvere il tutto con post commerciali realizzati solo a scopo Seo. Per esperienza ho verificato che aiuta molto anche realizzare un tot di contenuti che attragga link e visitatori verso il blog stesso. Ad esempio, nella promozione di attività turistiche sulle Dolomiti attraverso questa fase di seo blogging si rivela efficace la realizzazione di articoli dedicati a città di nostro interesse, link verso siti informativi di vasta portata (utili per il turista) ecc.

Potremmo continuare a lungo ma i criteri di riferimento credo che siano definiti. Questa è la strategia che ho definito sinora in modo tale da ottimizzare i risultati nel tempo ma mi aspetto di ridefinire ancora il tutto nei prossimi sei – dodici  mesi. L’analisi delle statistiche si rivelerà preziosa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *