Link Building per siti Internet italiani

By | 5 ottobre 2012

In questo articolo metterò in evidenza una serie di utili indicazioni che potranno essere d’aiuto anche per chi non è un tecnico che opera nel settore. Alcune di esse potranno apparire molto banali ma sono tanto banali quanto efficaci.

Come iniziare link building

  • Tutto quello che riguarda la Link Building deve essere strettamente collegato con un piano editoriale del sito Internet che si sta promuovendo. Per questo, è consigliabile creare un Excel in cui evidenziare i temi da sviluppare mese dopo mese, settimana dopo settimana ed a cui collegare tutte le azioni di base e non per ottenere link in ingresso.
  • Potranno non piacerti o meno ma i Social come Facebook, Twitter ed altri sono di grande aiuto per dare visibilità ai propri contenuti.
  • Il Web garantisce la possibilità di realizzare e condividere slides, testi ecc. E’ importante evitare di copiare testi da pubblicare in giro per il web. La duplicazione di contenuti ha la stessa sicurezza di un coltello afferrato per la lama.
  • Tu sai di cosa parli è qual è il tuo pubblico? (il visitatore tipo) Allora realizza contenuti che gli interessano perché saranno scaricati, condivisi  ed anche discussi in Social Network and Co.
  • Cerca community tematiche in cui sono affrontati temi collegati a quello trattato nel tuo sito.  Nel’ambito degli stessi Facebook e Twitter ricerca gli spazi in cui ci sono sia i potenziali clienti che tutta la cerchia di appassionati e curiosi che ruota attorno al tuo progetto. Perché? Parleranno di te e diventeranno parte integrante di una link popularity realmente efficace.
  • Se il tuo progetto Web te lo consente (se ha un senso, per intenderci) fa del tuo meglio per realizzare una o più sezioni dedicata a risorse utili da poter scaricare o consultare.

4 cose da non dimenticare sul Link Building

  1. Non aver paura di proporre dei link esterni come risorse utili. Un link devi vederlo come la tua risposta alla soluzione del problema del navigatore. Abbi solo l’accortezza di aprire la pagina di destinazione in un nuovo tab.
  2. Nello scegliere le risorse o nel realizzare nuovi contenuti di tuo pugno non avere in mente solo ed esclusivamente la tappa finale di tutto il processo d’acquisto.
  3. Utilizza al massimo tutte le risorse a tua disposizione (Statistiche, Motore di Ricerca interno ecc.) per capire cosa cercano i tuoi navigatori e proporre i contenuti che cercano.
  4. Infine, non perdere mai il filo del discorso. Questo concetto basilare vale sia quando si scrive che quando si parla. Per esperienza ho imparato che è fondamentale fare un check settimanale/quindicinale sia dei contenuti pubblicati che dei feedback ottenuti dividendoli per macro aree tematiche. Questo consente di sapere se la maggior parte dei temi trattati è in linea con il tema principale del sito (il tuo obiettivo commerciale ecc.) e se i feedback ottenuti sono in linea con tutto ciò. In questo modo, saprai se lavorare più su un argomento piuttosto che su un altro.

Ma cosa distingue la link building dei siti Internet italiani dagli altri?

Ovviamente le risorse online sono alla portata di tutti. Un italiano può creare un blog come può farlo un canadese. La differenza sta in gran parte nelle relazioni. Per esperienza ho verificato che è molto più semplice incrementare la propria link popularity nel caso di siti di lingua inglese piuttosto che italiana.

Come avremo modo di vedere in altri post, le risorse disponibili online sono davvero tante. Si tratta solo di definire con chiarezza un piano editoriale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *