Suggerimenti HTML

Se hai già controllato il tuo sito con la Search Console di Google, allora hai avito modo di utilizzare la sezione dedicata ai suggerimenti HTML. In quel caso, il controllo è limitato essenzialmente a Title e Meta description. Qui, invece, il controllo è molto più evoluto ed approfondito. La sezione è strutturata in modo tale da garantirti sin dall’inizio una visione d’insieme del sito per poi poter accedere ai singoli approfondimenti da poter analizzare,  filtrare e scaricare.

Come consiglio di procedere

  • Effettuato lo scan, controlla il grafico di sintesi iniziale in modo tale da iniziare da una visione d’insieme. Se sei al tuo primo check, allora non soffermarti sui particolari e sugli errori secondari ma punta a quelli di maggiore importanza e che tendo a ripetersi molto. In questo modo, con un più ristretto numero di indicazioni per i Webmaster, potrai ridurre sensibilmente il numero di sviste/errori online.
  • In fase di analisi considera sempre come è stato realizzato il sito e, soprattutto se è stato utilizzato un CMS in particolare. In questo modo, saprai sin dall’inizio cosa cercare e poi che tipologia di interventi consigliare.
  • Fatti guidare dai grafici a torta integrati nella prima schermata in modo tale da comprendere al volo quali sono i problemi che richiedono un tuo intervento in tempi più brevi e quanto peso hanno concretamente queste anomalie sul totale di pagine pubblicate.
  • Consigli di iniziare da Title e Meta description duplicati poiché spesso basta applicare Disallow in Robots.txt per non far scansionare pagine inutili. Altre volte, invece, le duplicazioni sono dovute ad errate impostazioni del CMS che ripete sempre lo stesso Title e/o Meta Description per tutte le pagine. In ogni caso, le viste potrebbero essere anche altre e l’ideale è controllare anche il codice generato per controllare se sono presenti più tag Title nella stessa pagina o altro.
  • L’ideale è controllare congiuntamente anche la sezione dedicata ai Suggerimenti URL.

Un errore comune da non commettere, comunque, consiste nell’eseguire gli stessi controlli per tutti i siti seguendo sempre la stessa procedura. Ciascun progetto è sempre diverso dall’altro e dopo il primo scan deve essere definita una serie di interventi e controlli da eseguire con la consapevolezza che potrebbe essere necessario rivedere il proprio piano d’azione.