Come realizzare meta description efficaci

By | 19 gennaio 2015

Il posizionamento nei Motori di Ricerca di un sito Internet può essere ottenuto grazie ad una serie di interventi sul sito stesso o al di fuori di esso (interventi on ed off site).  Nei primi rientra certamente l’ottimizzazione del meta description.

Perché vale davvero la pena intervenire su questo tag?

Le ragioni sono molteplici e non sono solo ed esclusivamente SEO. Infatti,  bisogna tenere a mente che il suo contenuto può essere visualizzato nello snippet incidendo sui clic che si possono generare. In parole povere, non si tratta di riempire un campo e basta. E’ importante realizzare un testo utile a scopo Seo e per le conversioni. Ma passiamo ad aspetti pratici.

Come ottimizzare le description senza perdere tempo.

  • Imposta delle regole di base e prendi nota su Word
  • verifica che, una volta online, l’applicazione delle regole non generi testi senza senso. Usa software come xenu
  • realizza descrizioni ad hoc per pagine importanti
  • Prendi nota su analytics della pubblicazione delle modifiche
  • verifica gli effetti a livello di conversioni
  • fissa un controllo a distanza di tempo per valutare se e come correggere il tiro.

Certamente, con il passare del tempo, l’importanza del meta description è sensibilmente calata. Sono ormai finiti i tempi in cui si riusciva a posizionare un sito caricando (nel vero senso del termine) il meta keywords di ogni pagina. Proprio per questa ragione si consiglia di ottimizzare questa parte delle pagine Web, dedicandovi non più di un paio di minuti a pagina.

Inoltre, i siti dinamici consentono di impostare dei veri e propri modelli da applicare anche ai meta description. Ciò vale sia per siti Internet realizzati ex novo in PHP che, per esempio, per siti Internet che sfruttano WordPress. Da questo punto di vista, l’importante è definire lo schema corretto da applicare alla differente tipologia di pagine, articoli ecc.

Cosa evitare

  • Non forzare il posizionamento di una o più keyword specifiche. E’ molto meglio realizzare dei testi che possano essere utili all’utente ed incidano sulle conversioni.
  • Non andare oltre i 160 caratteri. Il testo sarebbe tagliato e l’utente non potrebbe leggere il tuo testo nella sua interezza.
  • Evita espressioni tipo “ed altro ancora” poiché sono generiche e non ti permettono di usare parole chiave correlate. Molto meglio usare quei caratteri per uno o più termini di tuo interesse.
  • Evita di realizzare testi non allineati con il contenuto della pagina cui fanno parte. I tempi in cui bastava riempire il meta keyword con parole chiave di nostro interesse per posizionarci sono ormai superati da un pezzo.

Altro?

In fase di Audit controlla anche il meta description in modo tale da individuare quelli duplicati, assenti, troppo lunghi o troppo brevi o, comunque, da rivedere e correggere.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *