Come realizzare contenuti SEO Friendly senza conoscere nulla di SEO

By | 13 giugno 2013

Contenuti seo friendly facili da realizzareIl Web richiede ormai contenuti costantemente aggiornati e di qualità. Spesso l’aggiornamento dei siti Internet è affidato a personale non qualificato che non ha acquisito tutte le conoscenze relative allo scrivere per il Web nel suo insieme. Per questa ragione, spesso ci si trova davanti a siti ottimizzati e ben impostati a livello  istituzionale (pagina Home, Chi Siamo ecc.) e che poi si perdono in tutto quello che va aggiornato nel tempo (blog, news ecc.).

Nemici della Content Strategy efficace

Situazioni di questo tipo possono essere risolte se il consulente affronta di petto ed in via preventiva tutti i “nemici” che si potrebbero incontrare lungo il percorso. Vediamo i principali nel dettaglio:

  • La concentrazione sulle keyword anziché sui concetti. Una persona che non sa scrivere per il Web tende a realizzare testi forzati/innaturali se si concentra su chiavi specifiche. Invece, se focalizza la propria attenzione su concetti ben precisi intorno ai quali, ad esempio, realizzare uno o più post per un blog, questo rischio è minimo.
  • Tutto e subito? I primi post potranno contenere più errori da correggere. In questo caso è importante concentrarsi su quelli di maggior peso per passare poi agli altri con il passare del tempo. Pensare di risolvere tutto attraverso indicazioni Seo su un solo post è improduttivo oltre che difficile da realizzare.
  • La pigrizia. Non di rado si tende a realizzare news o post brevi. In casi come questi l’ideale è focalizzare l’attenzione sull’efficacia reale di news ben strutturate (soprattutto al di là del posizionamento nei Motori di Ricerca).
  • Cosa scrivere? Problemi d questo tipo possono essere risolti su due linee: la prima consiste nella definizione di contenuti da sviluppare nel tempo e la seconda nell’individuare una metodologia (di facile approccio) che consenta di recuperare nel tempo i concetti su cui lavorare.
  • La paura dell’abbandono. Certamente parte dei clienti preferisce lavorare più liberamente nel momento in cui si dedica alla realizzazione dei contenuti ma è sempre preferibile effettuare check regolari di quanto pubblicato inviando feedback (propositi e costruttivi).

Tutto questo va integrato con il progetto da promuovere e con il team che lo segue. E’ preferibile interfacciarsi direttamente con chi si occupa dei contenuti per ottimizzare i risultati e per risolvere in modo ottimale dubbi e domande.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *