Come fare Seo per le immagini

By | 30 settembre 2015

Ottimizzazione delle immagini e CMS

Grazie alla diffusione di CMS come Joomla o WordPress (su cui è basato il mio sito Internet) è possibile ottimizzare le immagini in modo relativamente semplice e rapido. In questo post punterò a mettere in evidenza dei consigli per posizionare al meglio le immagini senza interventi di particolare complessità. In pratica, si tratta di consigli utili che permettono a tutti di ottimizzare le immagini del proprio sito Internet e di acquisire il traffico derivante dalla visibilità di queste ultime.

  • Il nome del file: l’ideale è utilizzare nomi significativi ed in linea con la keyword per cui ottenere traffico da quel file. Ossia, ho un file che rappresenta la marca di cibo per cani Pippo allora potrei usare questo nome:  cibo-cani-pippo.jpg
  • Se il mio CMS me lo consente ed ho delle conoscenze tali da poterlo fare, è preferibili che indichi anche le dimensioni del file. In pratica, se fornisco questa informazione a Google, gli permetto di impiegare meno tempo per il caricamento del file a vantaggio del posizionamento della pagina in cui esso si trova.
  • Ai file immagine andrà associato il testo alternativo che compare nel caso in cui il file non è stato caricato e che incide sul posizionamento dello stesso.

Ma se non potessimo fare tutto ciò?

Come ottimizzare pagine con immagini

Immaginiamo di avere una pagina che contiene solo la fotografia di un gattino. Ecco come potremmo procedere:

  • Il Title ed il Meta Description della pagina vanno ottimizzati considerando la parola chiave per cui si vuole posizionare la fotografia. Nel nostro caso il Title potrebbe essere “Fotografia di un gattino siamese – Download” ed il Meta Description, invece, potrebbe essere “Scarica subito la fotografia di un gattino siamese che gioca con un gomitolo nel parco.”
  • Il testo nella pagina dovrà contenere un Titolo ottimizzato. In questo caso potremmo pensare a qualcosa tipo “Gattino siamese al parco”
  • Sotto la fotografia possiamo inserire del testo che la descrive o che fa riferimento alla parola chiave di nostro interesse. Chiaramente, un testo che non sia breve garantisce all’immagine maggiori possibilità di posizionamento.

Attenzione al file robots.txt ed impostazioni dei CMS

  • Verificare che il file robots.txt non blocchi l’indicizzazione delle fotografie. Infatti potremmo avere l’istruzione “disallow: /cartella-immagini/” che blocca l’indicizzazione dei file presenti in essa. Prima di disabilitare istruzioni di questo tipo verificare sempre quale cartella o sottocartella contiene i file che vogliamo rendere indicizzabili.
  • In alcuni casi potrebbe essere necessario aggiungere nel file robots.txt il comando “allow: /cartella/cartella-immagini/” a causa dell’impostazione di cartelle e sottocartelle del sito stesso.
  • L’estensione Web Developer (disponibile sia per Firefox che per Google Chrome) consente di analizzare il percorso dei file immagine e non solo in modo tale da decidere se intervenire e come a livello di robots.txt.

Consigli finali sull’ottimizzazione delle immagini

  • E’ importante considerare fotografie ed immagini in genere come contenuto che dovrà essere impostato in modo tale da far posizionare il sito nel suo insieme. L’espressione Content  is the King considera contenuto non solo i testi ma anche i video e molte altre risorse.
  • Evitare file pesanti. Immaginiamo che il sito Internet si debba comportare come una mongolfiera in cui i file pesanti (quali essi siano) si comportano come dei pesi che lo trattengono e non lo fanno salire. Quindi, un sito Internet ben ottimizzato sarà contraddistinto anche dall’utilizzo di file leggeri.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *