Come fare Seo di un sito Internet

By | 2 dicembre 2013

L’era dei siti Internet di poche pagine può dirsi finita (sempre che sia mai iniziata…). E’ sempre più importante realizzare progetti Web con contenuti ben strutturati ed articolati. Ossia, si tratta di presentare al pubblico dei progetti che prevedano la pubblicazione di testi ma anche di immagini, fotografie, video ecc. potendo così sfruttare al massimo tutti i canali che Google & Co. mettono a nostra disposizione.

A mio avviso, la struttura ad albero resta quella da preferire in quanto, se si imposta in modo adeguato ogni ramo dell’albero, ne risentirà il posizionamento dei contenuti pubblicati.

L’aggiornamento costante dei contenuti

E’ preferibile evitare una crescita “spot” o, se preferisci, una tantum. Molto meglio pensare ad un sito Internet che cresca costantemente nel tempo. Sulla frequenza le ipotesi sono varie. Molto spesso si fa riferimento alla pubblicazione a frequenza settimanale di nuovi post (o articoli ecc.).

A tal proposito è molto interessante un riferimento che ho colto in un Whiteboard Friday di qualche tempo fa (non ricordo quando… chiedo perdono…):  molto meglio pubblicare un post lungo, completo e ricco di contenuti appetibili piuttosto che un post poco attraente a settimana. La qualità passa in secondo piano rispetto alla quantità.

Cosa fare per i siti aziendali?

Bada bene, in questo caso non mi sto riferendo agli e-commerce per i quali, a mio modesto avviso, la pubblicazione di nuovi contenuti è più semplice. Per intenderci, è molto più immediato trovare qualcosa da scrivere o su cui discutere per una farmacia online piuttosto che per un’azienda che realizza e distribuisce ruote.

In casi come questo, è importante individuare all’interno dell’azienda qualcuno che sia quanto più collaborativo. Infatti, spesso capita che parte dei contenuti di cui dispone l’azienda (utili per un check ed un’eventuale pubblicazione) non sono girati al Seo Specialist o a chi si dovrà occupare dell’aggiornamento costante dei contenuti del sito.  A tutto questo va aggiunto l’aggiornamento (in alcuni casi carente) su fiere e mostre cui partecipa l’azienda stessa.

Un primo passo consiste nel definire il profilo dell’azienda da promuovere online facendo riferimento a quanto eventualmente già disponibile in Rete ed ad un’analisi dei concorrenti oltre che di tutti gli stackolder. Il bello di questa soluzione è che consente di comprendere, per esempio, se ci sono le basi per impostare e portare avanti un blog aziendale piuttosto che una sezione news con aggiornamenti spot ecc.

Definizione di una Strategia Seo efficace

Come puoi notare, non si tratta di individuare i passaggi da seguire ma, piuttosto, di capire come impostare una propria Strategia Seo da variare caso per caso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *