Come e perché realizzare Meta Description e Meta Keywords

By | 24 luglio 2012

Meta keywords e meta description: tutte le info che cerchi

Iniziamo dalla fine: i meta keywords

Il loro peso è calato sempre più nel corso del tempo. Io ormai vi dedico un tempo minimo per ogni pagina Web ed a ciascuna di esse associo da una a tre frasi chiave. Dedicando un minuto del mio tempo a questo meta riesco poi a concentrarmi molto meglio durante tutte le altre fasi dell’ottimizzazione di ogni singola pagina Web. E’ un po’ come dire a me stesso: “Questa pagina parlerà di vendita computer portatili a basso costo”. Nell’ottimizzare la pagina in questione dovrò tener sempre presente la chiave o le chiavi appena definite.

Inoltre, pagina dopo pagina, mentalmente si definirà uno schema in base al quale potrò ricostruire l’architettura del sito mettendo meglio in evidenza i contenuti trattati in ogni singola pagina/sezione.

In fase di revisione finale, individuerò molto più facilmente ogni faglia a livello di contenuti (il tutto a vantaggio non solo del SEO ma anche delle conversioni generate dall’intero sito Web).

Aspetti tecnici come il separare o meno ciascuna keyword dall’altra con la virgola o meno ritengo che ormai sia da mettere da parte. Al più, puo’ essere considerato un aspetto puramente pratico che consente di individuare più rapidamente le chiavi su cui stiamo lavorando.

Come ottimizzare i Meta Description?

Partiamo dal presupposto che, allo stato attuale, sono rilevanti a scopo SEO. Questo significa che tutte le volte che non realizziamo noi questo meta in modo opportuno lasciando a Google piena libertà con lo snippet perdiamo una preziosa opportunità anche in termini di CRO (Conversion Rate Optimization). Un vero peccato, insomma.

Ho effettuato test su vari progetti SEO verificando che i risultati migliori si ottengono piazzando la keyword su cui lavora la pagina Web ottimizzata quanto più in testa possibile (all’inizio del meta). L’abilità sta nel trovare il giusto compromesso tra SEO e conversioni in quanto posizionare in testa una pagina che genera uno snippet poco appetibile per il navigatore non è un risultato positivo.

Trovo che sia fortemente consigliabile realizzare meta description in cui sia presente un call to action (sempre in un’ottica di Conversion Rate Optimization).

Ottimizzazione con Joolma e WordPress

Dal punti di vista prettamente tecnico, l’uso sempre più frequente di CMS ha semplificato molto le cose. Joomla, WordPress and Co. dispongono di opportuni campi da utilizzare pe
r il meta keywords ed il meta description. A tal proposito, ritengo sia importante ricordare che i risultati migliori si ottengono ottimizzando ciascuna pagina Web senza applicare gli stessi meta a tutto il sito.

In caso di pagine Web realizzate senza CMS, l’utilizzo di programmi come HTML-Kit consentirà di ottimizzare il codice senza inutili intoppi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *