Come controllare Google Analytics con Visual Seo Studio

Il controllo delle statistiche resta una delle fasi più importanti per la gestione di una campagna di Web Marketing (a prescindere dai Canali in cui si opera).  Per questa ragione, è importante verificare che non vi siano anomalie a livello del codice di tracking  per poter ottenere risultati corretti che, altrimenti rischierebbero di falsare ogni nostra possibile interpretazione.

Come controllare Google Analytics con Visual Seo Studio

Come è possibile verificare nella schermata riportata qui in alto, nella sezione Analisi Sito (presente in basso a sinistra) è possibile rintracciare anche l’opzione Google Analytics. Una volta individuato il sito di nostro interesse e cliccato su di essa, il Visual Seo Studio genera un report di sintesi messo in evidenza nel box rosso sulla destra. In fase di check, inoltre, verifica quali e quanti codici Google Analytics sono stati rintracciati. In questo modo è possibile verificare al volo, ad esempio, se è in uso più di un codice e che tipologia di errori è stata eventualmente commessa.

Controllo del Google Analytics Tracking Code (GATC)

Delle cinque opzioni disponibili nel report, ritengo che le prime tre siano le principali. Ossia:

  • Senza codice GA
  • Codice GA ripetuto
  • Codici GA multipli

Cliccando su ogni singola voce è possibile analizzare il problema nel dettagli grazie ad ulteriori dati.  In particolare, sono elencati tutti gli Url collegati all’anomalia in esame con relativi Title. Tutti questi dati sono esportabili in modo tale da poter controllare le singole pagine in modo più approfondito ed intervenire conseguentemente. Come in altri casi, una volta terminati tutti gli interventi del caso, è sempre consigliabile procedere con un ulteriore check a conferma che tutto e stato risolto e non vi sono problemi a livello del codice di tracking di Google Analytics.

Un altro punto da non scordare: è sempre bene prendere nota delle azioni svolte e della relativa data. Basta un documento Word o Excel in cui inserire delle annotazioni al volo da poter consultare anche in futuro.

Ma torniamo al controllo sul codice GA.

Due Estensioni di Google Chrome possono essere d’aiuto per intervenire sul codice di tracking:

  • Tag Assistant
  • Google Analytics Debugger

In linea generale, se nel sito è stato implementato solo ed esclusivamente il codice di base fornito da GA, non dovrebbe essere necessario procedere con ulteriori controlli ed il tutto sarà stato risolto in poco tempo.

Il contatto diretto con lo staff di Visual Seo Studio ha consentito di mettere in evidenza che, sebbene al mento non esista un controllo al volo sulla presenza del Tag Manager sulle pagine del sito, è comunque possibile utilizzare il filtro personalizzato in attesa dell’implementazione (a breve) della funzionalità che consentirà proprio di verificare l’utilizzo del Tag Manager sul tuo sito Internet.