A cosa serve l’analisi SEO?

By | 29 giugno 2015

L’analisi SEO serve sostanzialmente ad individuare tutte le reali potenzialità del tuo sito a livello SEO. Infatti, non si tratta semplicemente di trovare degli errori e correggerli ma di verificare quali sono i punti di forza su cui si può spingere e quali i punti di debolezza da correggere. Andiamo più nel concreto con qualche nota.

  • Pensiamo ai title. Molte volte sono impostati lasciai completamente vuoti e per questo il sito potrà migliorare grazie alla definizione di criteri da seguire per correggere quanto realizzato e per lo sviluppo che segue.
  • Non di rado, vi sono sezioni dei siti Internet scarne di contenuti che possono essere approfonditi. L’analisi SEO (Searche Engine Optimization) consente di individuare queste sezioni carenti e fornisce indicazioni utili su come sviluppare i contenuti.
  • Le categorie e l’architettura dei siti. Il modo in cui è strutturato un sito incide su più fattori: posizionamento, navigabilità e conversioni (vendita, contatti ecc. Per questa ragione, l’analisi prevede di analizzare l’architettura dei siti individuando ogni eventuale miglioria. Nella gestione di differenti progetti SEO ho avuto modo di verificare che negli e-commerce una revisione ed un controllo delle categorie e delle sotto-categorie (oltre che delle schede prodotto) ha inciso positivamente sul posizionamento del sito incrementando il traffico organico e le vendite.

Corretto. L’analisi SEO  presenta vantaggi molto interessanti da non scartare:

  • Garantisce benefici a livello Seo a breve, medio e lungo termine
  • rende il cliente autonomo e consapevole nella gestione del proprio sito (realizzazione di contenti ottimizzati)
  • Consente di ottenere un miglioramento della visibilità online e del traffico organico a costo contenuti

E’ sufficiente una sola analisi?

In linea generale un’analisi Seo consente di individuare tutti i più importanti errori presenti in un sito e le indicazioni utili per correggerli e, soprattutto, per non ripeterli. Nel caso di progetti in forte espansione potrebbe essere necessario ripetere l’analisi per verificare se nelle nuove sezioni sono presenti punti di debolezza su cui intervenire. Basti pensare ad un sito che ha integrato un blog oppure uno shop online.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *